La Lioni-Grottaminarda si farà

La Lioni-Grottaminarda si farà. È chiaro l’esito del summit da poco conclusosi a Roma, dove alla presenza del Ministro Toninelli, del sottosegretario agli interni Carlo Sibilia, del capogruppo in commissione lavori pubblici senatore Agostinelli e del senatore Ugo Grassi è stata tracciata una linea chiara. L’opera che coinvolge 14 comuni Irpini verrà realizzata in discontinuità con il passato, non ci sarà nessun commissario e ciò per garantire un controllo diretto da parte del Governo e del ministero competente. L’obiettivo è semplice, garantire tempi certi per la realizzazione ed impedire, come purtroppo avvenuto negli ultimi decenni, che i costi lievitino a dismisura.

Siamo entusiasti per questa bella notizia e soddisfatti per l’attenzione del Governo su temi come la Sanità, le infrastrutture ed il lavoro. In pochi mesi abbiamo affrontato i problemi relativi la Stazione Hirpinia, la ricapitalizzazione dell’IIA, abbiamo fatto nascere 18 Dea di primo livello in tutta la regione. Dopo lo scippo dell’Asl e l’intervento del Governo sulla radioterapia al Frangipane ci apprestiamo a seguire l’evoluzione di un’opera strategica quale la Lioni-Grottaminarda.

Dispiace aver anticipato chi si appresta a convocare l’ennesimo consiglio comunale monotematico per diffondere fake news, cosa che ormai sta diventando prassi consolidata in provincia.

Per questo tema, come per gli altri, la competenza è del Governo e gli amministratori locali farebbero bene a confrontarsi con noi invece di strumentalizzare per fare un po’ di becera disinformazione.

L’Irpinia torna ad essere protagonista nazionale.

 

Pubblicato in Blog

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>