Così abbiamo salvato l’ambiente e le piccole attività commerciali del nostro Comune

#StorieGuerriere è la rubrica del Blog delle Stelle dedicata alle iniziative portate avanti in questi anni da attivisti e portavoce locali del MoVimento 5 Stelle che hanno generato risultati positivi concreti e tangibili per il loro territorio o per i cittadini che lo abitano. L’impegno e la generosità di cittadini attivi che hanno portato un valore aggiunto per il nostro Paese.
Inviate la vostra storia guerriera a bit.ly/storieguerriere


a cura di Marco Croatti e del gruppo del MoVimento 5 Stelle di Misano

Questa è una piccola, grande storia da raccontare. Non solo perché paradigmatica della posizione politica del MoVimento 5 Stelle in tema di commercio e ambiente, due argomenti che in questa vicenda si sovrappongono, ma anche perché racconta un modo di fare politica che parte dall’azione straordinaria di attivisti e di consiglieri comunali del territorio e coinvolge comitati, associazioni, consiglieri regionali, parlamentari.

• IL PROBLEMA

L’annunciata costruzione di un nuovo centro commerciale da 32 mila metri quadri a Misano Adriatico in una zona a rischio alluvione e caratterizzata dalla presenza della ricarica della falda acquifera e area di tutela paesaggistica tra l’altro a rischio di liquefazione in caso di evento sismico.

Questo polo commerciale, l’ennesimo nella provincia avrebbe, tra le altre cose, colpito duramente il tessuto commerciale del territorio, già in grande difficoltà. Così come fotografato dai dati del settore: la provincia di Rimini ha perso, dal 2012 al secondo semestre del 2019, 1.483 imprese di cui 653 legate al settore abbigliamento-calzature-accessori. Sono attività commerciali che vanno protette, che contribuiscono alla qualità della vita delle nostre città.

• L’INIZIATIVA

Abbiamo raccolto il grido disperato di cittadini e piccoli commercianti contrari alla costruzione e come MoVimento 5 Stelle abbiamo lottato per quasi un triennio contro questo progetto. A riguardo sono state presentate interrogazioni comunali, regionali e parlamentari.

• IL RISULTATO

Proprio questa settimana è arrivata la notizia dello stop al progetto. Una vittoria ottenuta dal nostro MoVimento insieme alle associazioni ambientaliste e alle associazioni di categoria della provincia di Rimini con le quali è nata, proprio grazie a questa partita, una grande collaborazione. Nell’interesse dei cittadini e dei piccoli commercianti del territorio, i veri vincitori di questa vicenda.

Le motivazioni con cui la provincia di Rimini ha bocciato il centro commerciale, non sottoscrivendo l’accordo di programma, hanno confermato tutte le criticità che in questi anni, come Movimento 5 Stelle, avevamo denunciato con forza in tutte le sedi, istituzionali e non.

Il merito di questo risultato va soprattutto al gruppo del MoVimento 5 Stelle di Misano che già dal 2017, grazie all’azione dei suoi consiglieri comunali, iniziò ad opporsi duramente alla realizzazione di quest’opera, portando all’attenzione dell’opinione pubblica il progetto previsto nel loro comune. Importantissimo anche il ruolo del Sindaco Mariano Gennari e di tutta l’amministrazione di Cattolica per l’azione di pressione svolta in tutti i tavoli contro quel centro commerciale.

• COSA SERVE PER REPLICARE L’INIZIATIVA?

Questa storia ci indica una strada, una traiettoria da seguire in futuro con sempre maggiore determinazione.

Fare rete, creare sinergie, coinvolgere la società civile e supportare a tutti i livelli le istanze e le sfide che partono dal territorio.

Energia dal basso con una forza capace di affrontare e vincere le sfide del futuro. Anche quelle più grandi.


Ti è piaciuta questa Storia Guerriera? Clicca qui per scoprirne altre! 

L’articolo Così abbiamo salvato l’ambiente e le piccole attività commerciali del nostro Comune proviene da Il Blog delle Stelle.

Pubblicato in Feed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>