Biodigestore: si individui area grazie a dialogo tra istituzioni

Il dialogo tra istituzioni è l’unica strada per una corretta individuazione dell’area in cui collocare il biodigestore.

La zona del comune di Chianche, a forte trazione vitivinicola, è inadeguata per ospitare l’impianto. Ciò è ancor più vero se si considera che non vi sono strade di accesso agevoli. L’area industriale di Nusco, invece, è ben collegata con tutte le principali strade.

Il Presidente dell’ASI, Sirignano, ha escluso la possibilità di collocare il biodigestore presso l’area industriale di Nusco, sostenendo l’inesistenza di spazi liberi. Tuttavia vi sono due lotti dell’area industriale che sono inutilizzati da anni e possono essere validamente utilizzati.

Credo sia opportuno che il Presidente Sirignano valuti con più attenzione tale possibilità, riconsiderando le sue iniziali posizioni. Spediamo fuori regione molti rifiuti che invece potrebbero essere trattati ed utilizzati in sicurezza per produrre risorse.

Il Presidente dell’ASI, inoltre, ci informa che l’area di Nusco è dotata di un depuratore che presto verrà riammodernato. Ci chiediamo però quali tipi di rifiuti tale depuratore può smaltire attualmente e quali potrà smaltire in futuro. L’indicazione dei codici CER attualmente smaltibili (unitamente ai codici che potranno essere smaltiti in futuro) è indispensabile per poter attuare ogni più proficua considerazione.

Pubblicato in Blog

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>